COME SI ENTRA NELLA NAZIONALE ITALIANA DI SURF CASTING?

Se ti piace questo articolo..Condividilo

Molti di voi si domandano quali e quante gare bisogna superare per riuscire ad indossare la mitica Maglia Azzurra della Nazionale Maschile di Surf Casting?

Il percorso da fare per entrare nella Nazionale Italiana di Surf Casting Maschile prevede una serie di selezioni che è facile intuire, la cui difficoltà aumenta di volta in volta. Il primo passo, è quello di iscriversi ad una società di pesca sportiva ed essere quindi un tesserato FIPSAS, così da poter partecipare alle gare federali. 

Il primo step sono le “Selettive Provinciali”, che come dice lo stesso nome si disputano nella Provincia di appartenenza della Società a cui l’atleta è iscritto. La selettiva provinciale, si sviluppa su tre prove, l’atleta per avere validità deve aver svolto almeno due prove durante l’anno in corso, in ogni modo alla conclusione delle tre gare verrà stilata una classifica da cui viene fuori il Campione Provinciale. In base al numero dei partecipanti, per ogni provincia, la Federazione (FIPSAS) assegna un quorum di atleti che hanno il diritto di partecipare al Campionato Regionale. Il “Campionato Regionale” è la seconda fase, anch’essa si sviluppa su due/tre prove, alla conclusione di esse, viene redatta la classifica e così come avviene nella fase precedente, in base al quorum nazionale (che varia di regione in regione, in relazione anche al numero di atleti che vi hanno partecipato), vengono fuori gli atleti che hanno la possibilità di partecipare al Campionato Italiano Maschile


Al “Campionato Italiano Maschile” di Surf Casting possono partecipare un massimo di 220 atleti così ripartiti:

– n. 100 atleti provenienti, per quorum, direttamente dalle Selettive Regionali dell’anno precedente;

– i componenti della Squadra Nazionale Under 21 che hanno superato il limite di età della suddetta categoria;

– i partecipanti al Club Azzurro che si sono classificati dal 7°al 40° posto dell’anno precedente;

– i partecipanti alla selezione Stopper dell’anno precedente;

– i partecipanti della Super Selezione; 

– i rimanenti partecipanti, fino al raggiungimento del numero massimo di 220 atleti, provenienti dalla fase Regionale e Interregionale.

Al termine del Campionato Italiano il primo atleta sarà dichiarato Campione d’Italia ed inoltre i primi 20 avranno il diritto di partecipare al “Club Azzurro”, che è la fase successiva per avvicinarsi ad indossare la maglia della Nazionale.


Il “Club Azzurro” prevede la partecipazione di 40 atleti provenienti da:

– n.11 atleti classificati nei primi 18 posti del Club Azzurro, dell’anno precedente,  ad esclusione dei 6 partecipanti alla Super Selezione del precedente anno;

– n.6 Atleti provenienti dalla Super Selezione dell’anno precedente, che non sono stati selezionati per la squadra nazionale dell’anno in corso;

– gli atleti facenti parte della Nazionale di due anni prima e che non abbiano preso parte alla Super Selezione dell’anno precedente ;

– i primi due classificati alla selezione Stopper dell’anno precedente;

– n.20 atleti provenienti dal Campionato Italiano Seniores dell’anno in corso.

Far parte del “Club Azzurro” è già un traguardo molto importante, perché rappresenta l’essere nell’élite del Surf Casting Nazionale. Dalla classifica finale i primi sei atleti gareggeranno di diritto alla “Super  Sfida, gli atleti dal 7° al 18° posto potranno partecipare al “Club Azzurro” dell’anno successivo e i restanti potranno partecipare direttamente al “Campionato Italiano”.

Le prove in questo caso sono composte da 4 Prove di Pesca (suddivise su vari campi) ed una prova di Lancio Tecnico (Precisione)


Ci sono altri atleti che partecipano al club azzurro oltre i 40 detti sopra, “Gli Stopper”, ovvero atleti, scelti a insindacabile giudizio del Comitato di Settore, che hanno gareggiato precedentemente a livello nazionale ma per vari motivi sono rimasti fuori dal giro della Nazionale Italiana, ma hanno comunque ottenuto ottimi risultati. Gli Stopper sono 8 atleti, questi sono suddivisi in due gruppi da quattro e occuperanno i picchetti esterni a quelli occupati dai 40 atleti del Club Azzurro, quindi saranno quattro a monte e quattro a valle. Al termine delle prove verrà stilata una classifica dove i primi due atleti parteciperanno di diritto al “Club Azzurro” dell’anno successivo e gli altri sei di diritto potranno disputare il “Campionato Italiano Maschile di Surf Casting” dell’anno successivo. 

DISPOSIZIONE AGONISTI - AL CLUB AZZURRO (4 STOPPER SX / 40 AVENTI DIRITTO / 4 STOPPER DX)
DISPOSIZIONE AGONISTI – AL CLUB AZZURRO (4 STOPPER SX / 40 AVENTI DIRITTO / 4 STOPPER DX)

Ed eccoci, l’ultima fase denominata “Super Sfida”, già il nome fà capire l’importanza di questa gara, dalla quale usciranno gli atleti che faranno parte della “Nazionale”, ma chi vi può partecipare?

– i primi sei atleti del Club Azzurro dell’anno precedente;

– i sei componenti della Squadra Nazionale dell’anno precedente.

Al termine delle prove verrà stilata una classifica dalla quale i primi tre atleti, entreranno di diritto a far parte della Squadra Nazionale Maschile per l’anno in corso e gli altri tre verranno scelti dal Commissario Tecnico. La scelta si riduce a due componenti se l’eventuale Campione Mondiale individuale dell’anno precedente è della Nazionale Italiana, poiché da regolamento nazionale entra di diritto a far parte della Nazionale dell’anno successivo. Mentre gli altri sei o sette atleti potranno partecipare di diritto, senza dover fare altre selezioni, al Club Azzurro Maschile dell’anno successivo.


Questa è la formula adottata dalla FIPSAS per la selezione della Squadra Nazionale, indossare la Maglia Azzurra non è facile ma costa una serie di sacrifici, tanto allenamento e preparazione per poter  affrontare gare con elevata difficoltà, dove nessuno ti regala niente ed i partecipanti sono via via sempre più forti e determinati a raggiungere l’agognata Maglia Azzurra.

LA NAZIONALE ITALIANA DI SURF CASTING 2021 CON IL CT. ALFONSO VASTANO
LA NAZIONALE ITALIANA DI SURF CASTING 2021 CON IL CT. ALFONSO VASTANO

Questo articolo è stato scritto da:

Lisa Micela
Lisa Micela
Isabella Micela ma tutti la chiamano Lisa, nata e vive a Palermo, pratica il Surf-Casting a livello agonistico, si diletta anche nel il Long-Casting, la Canna da riva, canna da natante. ecc. in poche parole dove c’è acqua e pesci lisa c’è !

Tesserata Fipsas, fa parte della società sportiva “ASD Polizia Municipale Palermo”. Nel 2004 ha conosciuto colui che ora è il suo compagno di vita Luigi Vassallo Todaro.

Nel 2007 ha partecipato al Campionato Italiano di Surf-Casting e vinto il mio primo titolo di Campionessa Italiana, la medaglia d’oro e la qualificazione nella Squadra Nazionale Femminile, indossando cosi l’ambita maglia azzurra.

Nel 2008 in Liguria, ha avuto la riconferma a Campionessa Italiana con la seconda medaglia d’oro. Nel 2009 medaglie d’argento al campionato svolto all’isola d’Elba.

Nel 2013 viene istituito dalla FIPSAS il Club Azzurro Femminile dove ha collezionata una serie di podi, nello specifico nel 2013 e 2014 e 2016 medaglia di bronzo, nel 2017 medaglia d’oro e nel 2018 medaglia d’ argento.

Nel 2010 ha conquistato medaglia di bronzo nel mondiale a squadre disputato in Sud Africa a Langebaan e nel 2011 medaglia d’Oro a squadre nel mondiale che si è tenuto a Massa Carrara, nel 2014 ha vinto (insieme alla nazionale) la medaglia di bronzo a Port D’Albret in Francia.

Se ti piace questo articolo..Condividilo